Interview - Colori e luce..

12:58 5 Comments A+ a-

Pensando alla nostra parola della settimana, TRASPARENZE, e ai suoi giochi con la luce, mi vengono subito in mente le bellissime creazioni di..
 Serena Di Mercione in arte SerenIdea.


Immaginate i colori dell'arcobaleno e le sue molteplici sfumature sottoforma di pietre e cristalli tenuti insieme da sete preziose...sono gli intriganti accessori di Serena.
Collane, bracciali, spille e orecchini eleganti e raffinati che riprendono le tonalità della natura, ricordando la freschezza del mare e la bellezza dei fiori.



Gioielli originali perchè utilizzano una particolare tecnica di lavorazione, di cui vi parlerà la stessa creatrice nella sua intervista:



- Il tuo paese d'origine? 
• Sono Siciliana, nata e cresciuta a Palermo. Da qualche anno vivo a pochi chilometri dalla città, a Casteldaccia, con mio marito e mia figlia di 5 anni.

- Che cosa fai e come ti definisci?
Sono una donna di 37anni, moglie e mamma, con un bellissimo ed entusiasmante hobby creativo al quale dedico tutto il mio tempo libero, ovvero le ore in cui mia figlia è a scuola.
Casalinga solo nei ritagli di tempo (e quando la casa urla "aiuto"), preferisco avere i vetri delle finestre sporchi ma le mani occupate a creare! Dal giorno in cui ho lasciato il lavoro in un ufficio ho deciso che finchè mi sarà possibile farò del mio tempo solo ciò che desidero e che mi fa star bene! All'epoca fu una dura scelta.... lasciare il "buon posto fisso" per dedicarmi solo alla mia famiglia, ma non vedevo alternative dal momento che non mi fu concesso di lavorare part-time.... ma non mi sono mai pentita e ad oggi penso che non avrei potuto fare scelta migliore per me e per la mia famiglia.

- Hai sempre sognato di voler creare gioielli o è una passione nata per caso?
• Direi un pò di entrambe le cose.... La creatività e l'amore per l'arte sono doti che mi appartengono da sempre al punto che le ho assecondate anche con gli studi (prima il Liceo Artistico e poi l'Accademia di Belle Arti). Inoltre ho sempre avuto una passione per i monili particolari, ricercati, artigianali, vistosi... quindi, nel momento in cui ho capito che potevo farne con le mie mani, è iniziata la mia sperimentazione. 

- Prediligi una tecnica in particolare?
Ho avuto il piacere di sperimentare tante cose e quelle che mi hanno attratta di più sicuramente hanno avuto uno spazio maggiore rispetto ad altre. Amo anche seguire dei corsi per imparare nuove tecniche e sperimentare nuovi prodotti in commercio. Tuttavia direi che nell'ultimo anno e mezzo mi appassionano molto la tecnica del soutache e del bead-embroidery. Di base c'è un grande interesse per i gioielli tessili quindi in queste tecniche trovo ciò che mi appaga. Ma è da tempo che sperimento gioielli con tessuti, merletti, pizzi, passamanerie. Poi, circa tre anni fa, ho trovato per puro caso sul web un prodotto che ultimamente è stato molto apprezzato anche da altre creative di gioielli, ovvero il nastro di seta shibori, un prodotto artigianale realizzato da una "maestra" della tintura con tecnica "shibori" (una particolare tecnica mediante la quale si tingono tessuti precedentemente piegati e legati in modo sapiente). In questi tre anni ho usato questo nastro di seta in moltissime creazioni ed ultimamente, ispirata dai lavori di una creativa americana, ho abbinato questa seta alla tecnica del bead-embroidery. E' questo ciò a cui mi sto dedicando maggiormente in questi mesi, insieme al soutache.




- La tua personale definizione di SOUTACHE?
La parola Soutache vuol dire spiga o treccia e si riferisce a delle fettucce di viscosa (o altri materiali) che osservate da vicino sembrano proprio delle spighe e che cucite tra di loro creano un ornamento. Originaria dell’Est, questa tecnica era utilizzata per gli alamari delle casacche militari e i decori degli abiti di Zar e Zarine. Qualche anno fa, non so bene quando, una artista israeliana (Dori Csengeri) ha avuto l'illuminante idea di utilizzare questa tecnica per la realizzazione di gioielli e da quel momento la passione è spopolata da un capo all'altro del globo tra le appassionate di gioielli handmade. La bellezza di questa tecnica è che, in teoria, puoi realizzare infinità di forme e accostamenti cromatici, inglobando tra le piattine di soutache cristalli, perle e molto altro.... Dico "in teoria" perchè di pratica ce ne vuole tanta per giungere a modelli più complessi, difatti ritengo di avere ancora moltissimo da imparare e sperimentare riguardo al soutache, intanto mi diverto immensamente, creazione dopo crezione!

- Le tue creazioni sono molto eleganti e raffinate. Se dovessi identificarti con una di esse, quale sceglieresti?
• E' per me molto difficile rispondere a questa domanda perchè riesco ad identificarmi con quasi tutte le mie creazioni. Raramente mi capita di realizzare delle commissioni seguendo direttive che esulano un pò dai miei gusti ma nella stragrande maggioranza dei casi lavoro in totale libertà per cui c'è parte di me in ogni creazione, non riuscirei a sceglierne una sola. L'essere umano è ricco di sfaccettature e inevitabilmente questo si trasmette in ogni cosa che egli crea. Per questa ragione mi identifico in tutto ciò che ho fatto, anche nelle cose che magari oggi non apprezzo più come una volta ma che comunque parlano di me, di come ero e di cosa facevo all'epoca in cui l'ho fatta.

- Da dove nasce l'ispirazione?
• Siamo costantemente ispirati da qualcosa, anche quando pensiamo di essere carenti di ispirazione in realtà la stiamo solo maturando. Tutto può ispirarci, non solo la natura che ci circonda ma anche l'inesauribile fonte di immagini con cui veniamo bombardati navigando sul web. Io ho una raccolta infinita di immagini salvate sul mio pc ed ogni tanto le scorro e lascio che si accendano delle lampadine nella mia testa. Alcune le ho salvate per i colori, altre per le forme. Anche il lavoro di altri artisti è fonte di ispirazione continua.... idee che fanno nascere altre idee. E poi, come dicevo, la natura ed i suoi colori, sembrerà banale ma è così, difatti spesso racconto un'aneddoto che mi riguarda ovvero di quando un giorno mi sono soffermata, come folgorata, davanti la bancarella di un ortolano affascinata da una sfumatura, dal viola al verde, di un carciofo!

- Un lavoro al quale sei stata particolarmente affezionata?
• Tendo ad innamorarmi sempre degli ultimi lavori quindi, in questo momento, senza ombra di dubbio, direi il collarino "Ariel".



- Cosa ti suggerisce la parola TRASPARENZE?
• Sicuramente questa parola, associata al mio lavoro creativo, mi porta senza dubbio a pensare ai cristalli! Sono costantemente alla ricerca di cristalli dalle trasparenze preziose, tinte di sfumature delicate. I cristalli sono protagonisti di ogni mia creazione e pretendo sempre il meglio dai materiali che scelgo, per questo desidero che la trasparenza sia pura e limpida affinchè la luce ed i colori possano riflettersi nel migliore dei modi.

- Cosa vedi nel tuo futuro?
• Non vedo, ma spero....
Spero di essere sempre nella condizione di fare quel che mi piace, qualunque cosa essa sia.
Realizzare gioielli al momento è la cosa che più amo fare quindi, nell'ottica di proseguire su questa strada, spero di migliorarmi ogni giorno di più e di poter trasformare questo hobby in una vera attività creando un marchio registrato. Inoltre sogno anche di poter fare un corso per acquisire conoscenze di oreficeria, mi picerebbe essere in grado di lavorare i metalli in maniera da realizzare componenti per i miei gioielli. Forse non avverrà nulla di tutto ciò ma senza sogni e speranze non si va da nessuna parte :-)

Grazie mille della bellissima intervista e di averci permesso di conoscerti meglio. Ti auguro di cuore che il futuro sia sempre più luminoso, proprio come le tue meravigliose creazioni.


Ed ecco gli indirizzi di Serena:
pagina facebook: SerenIdea
pagina facebook: Serena di Mercione Jewelry




5 commenti

Write commenti
daniela
AUTHOR
18 aprile 2014 21:47 delete

Conoscere Serena è stato un caso... e al contempo una grandissima fortuna. Indossare un suo bijoux è un piacere sempre nuovo: a volte mi crogiolo nella pura delizia di contemplare la mia "Di Mercione" collection! Serena è una brava creatrice ed un'ottima persona. .. binomio non facile a trovarsi!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
19 aprile 2014 15:08 delete

che cose meravigliose, e che gusto!!!

Reply
avatar
La Nadia
AUTHOR
22 aprile 2014 15:43 delete

Ho conosciuto anch'io per caso Serena e sono veramente contenta di essermi imbattuta nelle sue creazioni :) immagino quindi il tuo "stato di grazia" nell'indossare ogni volta il tuo bijoux!

Reply
avatar
La Nadia
AUTHOR
22 aprile 2014 15:44 delete

Si e questa nel post è solo una piccola parte di ciò che realizza Serena. :) prova a dare un'occhiata alle sue pagine

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
23 aprile 2014 10:34 delete

Grazie mille delle belle parole!!!
Serena

Reply
avatar

Lascia un commento..