Spiritualità e creatività...

22:28 2 Comments A+ a-

E' strano e sconvolgente il modo in cui la vita ti metta, lungo il percorso, tante opportunità che tu non puoi far altro che (ac)cogliere. E ti ritrovi ad un certo punto, e quasi senza rendertene conto, catapultato in un'altra dimensione, in un'altra vita che non sembra più la tua ...e invece lo è, eccome!

Ieri ti vedevi perso tra ostacoli da superare, oggi sei ancora circondata da ostacoli ma ti riscopri a correre alla velocità della luce. Non vedi bene la strada, dove andrà a finire ma tu continui a correre ..e il vantaggio è che non hai il tempo di fermarti per studiare le difficoltà, devi continuare a muoverti.
Forse è questo l'OTTIMISMO.
La cosa ancora più bella del viaggio è che procedendo, si moltiplicano le opportunità e soprattutto il numero di persone che viaggiano con te. Sei circondato da gente attiva e, via via il cerchio si allarga perchè siete tutti collegati.

Ho fatto questa lunga premessa per introdurvi una delle persone che ho incontrato sul mio percorso. Si chiama Sara Prem Chandana,è una ragazza che col suo sorriso trasmette sempre tanta energia. L'ho conosciuta anni fa in un ristorante in cui lavoravo, successivamente ci siamo trovate di nuovo per caso come colleghe e poi ancora l'ho ritrovata durante uno dei miei mercatini ..sarà destino, adesso è diventata la mia compagna d'avventure.

Eccovi la sua intervista:

- Ciao Sara ..dove sei nata?
• Sono nata nel Salento, precisamente a Galatina.



- Cos'hai studiato? E perchè?
• Ho studiato Gestalt Counseling , concludendo il mio percorso con una tesi finale dal titolo Laboratorio Interiore, tecniche di meditazione nel counseling . Mi sono iscritta al corso perché volevo condividere con gli altri, in maniera “professionale”, alcuni strumenti di ascolto acquisiti durante il mio percorso personale, che hanno permesso di stravolgere la mia esistenza e riempirla di gioia. In primis le tecniche di meditazione che ho appreso, nel corso degli anni, da diverse guide e maestri, partecipando a svariati gruppi (anche in giro per l’Italia) e “lavorando” profondamente su di me. Ho subito intuito che il counseling, scoperto grazie a una donna formidabile, si sposava bene con questo Cammino. Ho anche partecipato a diversi corsi di massaggio, l’ultimo in massaggio ayurvedico, per approfondire il lavoro sul corpo, iniziato da bambina quando studiavo danza, e aggiungere altri strumenti alla mia “cassetta degli attrezzi” ma soprattutto  esperienze di vita.

- A cosa ti dedichi attualmente?
• Un anno fa ho riscoperto, tramite una ragazza, i Mandala Tessuti, che avevo visto da bambina sui miei libri di favole preferite. In quei giorni non riuscivo a pensare ad altro e così ho deciso di approfondire la conoscenza con questa tecnica ancestrale. Ho sentito subito che erano/sono come una sorta di lago magico in cui confluiscono i diversi fiumi degli interessi e delle passioni di una vita. In questo periodo mi dedico alla loro creazione e ai laboratori volti a trasmettere quest’arte tessile meditativa. Inoltre sono, nel mio piccolo, anche web writer e blogger. Si tratta di attività in cui confluiscono le mie passioni, che posso portare con me, ovunque voglio, dato che un’altra delle mie grandi passioni è viaggiare.

- Com'è nato l'interesse per la professione che eserciti?
• L’interesse è nato con me, se ripenso ai primissimi anni dell’infanzia sono cresciuta tra colori e filati della mamma e le letture di favole dal mondo di papà. Trascorrevo molto tempo in ascolto, immersa nella natura, a meditare o scrivere ma amavo anche frequentare le amicizie e condividere. Poi crescendo sono arrivati i “doveri” e mi sono apparentemente allontanata da tutto questo. Senza dubbio è stato fondamentale per il mio ritorno alle “origini” l’incontro con alcuni spiriti liberi che da un certo punto in poi hanno deciso di ascoltare solo la loro voce interiore per vivere una vita autentica e, con grande coraggio, si sono messi in Gioco, rompendo gli schemi e seguendo l’anelito. I Mandala racchiudono tutto questo.



- La tua definizione di salute e vita sana?
• Armonia corpo-mente. È fondamentale lasciare spazio al respiro, del corpo e dell’anima. Ascolto i miei pensieri, gli stati d’animo, ascolto il mio corpo. Scelgo come vivere il momento e cosa mettere nel piatto durante i pasti. La mia concezione di salute è olistica.

- Dicci tre tue abitudini sane.
• La cucina vegetariana, la meditazione e lo yoga.

- In che modo la tua spiritualità aiuta la tua creatività?
• La spiritualità ha totalmente liberato la mia creatività bloccata perché schiacciata dal peso dei troppi doveri. Imparando a contattare, attraverso la meditazione, la parte profonda e vera di me stessa, mi sono sentita connessa con la fonte creativa dell’universo. Imparando a fare “pulizia”, a liberarmi del superfluo, ho scoperto una fonte inesauribile. Durante l’atto creativo sono “vuota”, sono in meditazione e, senza l’interferenza della parte razionale, sbocciano colori meravigliosi e brillanti. 

- Cos'è un mandala?
• Mandala vuol dire cerchio, si tratta di un simbolo utilizzato fin da tempi antichi in diverse parti del mondo. È una rappresentazione geometrica dell’universo; se guardiamo intorno a noi la sua forma si ripete continuamente. Un mandala è anche una sorta di “ponte” per il nostro mondo interiore, ci connette con la nostra vera essenza, con quel luogo di pace che esiste in ciascuno di noi ma che rischiamo di non vedere a causa dei nostri schemi mentali.



- Ogni settimana, sul blog viene scelta una parola-chiave, questa volta è stata scelta la parola OTTIMISMO: cosa ti suggerisce?
• La parola “ottimismo” mi suggerisce un moto dell’anima. Non credo che dobbiamo sforzarci sempre di essere ottimisti e di sorridere, altrimenti indosseremmo una maschera. Credo che se abbiamo fiducia in noi stessi e nella Vita, se ci abbandoniamo al suo flusso senza resistere ai mutamenti, se ci manteniamo aperti e ricettivi, siamo anche pronti ad accogliere la sua magia. Non posso definirmi esattamente ottimista ma avverto sempre una sorta di presenza gioiosa dentro di me, che è la Vita stessa, la Fonte Creativa.

- Un suggerimento per la prossima settimana?
• Il mio suggerimento per la prossima settimana è uscire dalla zona comoda e SPERIMENTARE.

- I tuoi progetti futuri? Come ti vedi tra 10 anni?
• I miei progetti futuri includono cose semplici, come la realizzazione dei miei sogni. Per essere più precisa, vorrei continuare con la creazione di nuovi mandala, perfezionando le tecniche, e i laboratori, tenendomi aperta alle collaborazioni. Vorrei scrivere e anche massaggiare tanta gente. Inoltre sto progettando il ritorno in India e tra dieci anni mi vedo proprio a fare la spola verso questa terra (e perché no, anche il resto del mondo) che ho nel sangue.


Grazie mille Sara ..è bello leggerti! In bocca al lupo per tutto (noi ci vediamo presto! :*)

Qui i link per ulteriori informazioni:
Pagina fb Atitlan
Blog collegato alle attività Atitlan
Viaggio di Sara in India www.miprendoemiportovia.it/2014/04/india-tutto-e-possibile-e-niente-e-certo/

2 commenti

Write commenti
Sara Daniele
AUTHOR
29 maggio 2014 22:38 delete

Wow che bellissima intervista. Io ho avuto la fortuna di conoscervi entrambe, anche se al momento solo virtualmente e so che siete due persone splendide che emanano tanta energia positiva.
Continuate così :*

Reply
avatar
30 maggio 2014 15:58 delete

Grazie Nadia per l'ospitalità, è meraviglioso avere una collega come te!
E un abbraccio a Sara, la mia omonima che sono felice di conoscere. Magari un giorno ci vedremo dal vivo tutte e tre :-)

Reply
avatar

Lascia un commento..