L'intervista creativa tra sete e nastrini

22:24 6 Comments A+ a-

"..quando una donna sorride, l'abito deve sorridere con lei." Madeleine Vionnet

L'intervista di oggi ci riporta indietro nel passato, nell'arte del cucito e nel mondo incantato della moda: tra eleganti abiti che mettono in risalto la figura femminile e ampi cappelli con visiera.



E' da quel tempo così raffinato e distinto che ci viene incontro Claudia Girardi, una fashion designer che mi ha fatta innamorare delle sue preziose creazioni, e che ho avuto il piacere di conoscere durante l'Etsy Craft Party organizzato a Lecce.


Ciao Claudia, come ti sei avvicinata allo studio della moda?
- Immagino che il germe creativo sia nato osservando mia madre che cuciva per me gonne e vestitini.
A 19 anni lessi su una rivista un articolo su di una scuola di moda milanese e non ebbi dubbi, con la mente ero già lì, fra fogli e colori, a progettare la mia idea di moda.

Raccontaci del tuo amore per il vintage. Com'è nato?
- A quella prima esperienza di studio milanese ne sono seguite altre sino alla più recente, la laurea in Scienze e Tecnologie della Moda, con una tesi in storia del costume. La passione per il vintage nasce proprio da questi studi e dall'aver visitato negli anni tante mostre e musei dedicati, che mi hanno dato modo di conoscere e apprezzare l’opera meravigliosa di grandi stilisti e sarti del passato.


Da cosa trai maggior ispirazione?
- L’ispirazione può davvero arrivare da qualunque cosa colpisca la nostra attenzione. Pochi giorni fa, per esempio, mi sono trovata ad assistere ad una gara di composizioni floreali che mi ha incantato.
Quando si tratta di fare ricerca, invece, vado a spulciare fra i ricami, gli accessori e l’alta moda della prima metà del secolo scorso, in particolare nel periodo che va dagli anni Venti agli anni Cinquanta.

Un'icona o personaggio storico che ti sarebbe piaciuto incontrare e perché?
- Mi affascina la figura di Madeleine Vionnet. Era una sarta francese con uno spirito innovativo che, cercando un calibrato equilibrio far il corpo e l’abito, realizzava capi di sensuale eleganza, costruendo con lo sbieco su manichino abiti apparentemente semplici, ma in realtà estremamente complessi ed elaborati.


Insieme a Rosalinda avete creato Boccadirosa, un brand di dolci accessori per bambini. Com'è nata l'unione?
- Il recente incontro con Rosalinda Morfini è stato casuale ed illuminante. Diversissime caratterialmente, ma con una straordinaria intesa creativa, ci siamo riconosciute nella nostra comune passione per gli accessori da donna in stile retrò. Pur avendo in cantiere frivolissimi cappellini fra sete, piume e pagliette, ci siamo lasciate incuriosire dal gusto di sperimentare una nuova linea per i piccolissimi. Il nostro nuovo marchio Boccadirosa comprenderà entrambi i settori: donna e bimbo.


A che tipologia di persone consiglieresti le vostre creazioni?
- Le nostre creazioni sono rivolte a donne che amano l’artigianato di qualità, che desiderano piacersi e che cercano un accessorio che le doni un tocco di originalità ed eleganza.
La linea Baby, che comprende abiti, completini, scarpine, cuffie e cappellini siamo certe che vi incanterà e siamo curiose di conoscere il vostro parere.

Se dovessi immaginare la tua vita lavorativa fra qualche anno, cosa vorresti che fosse successo nel frattempo?
- Di progetti per il futuro ce ne sono tanti. La mia collaborazione con Rosalinda porterà all’apertura di un laboratorio creativo, in cui continueremo a sviluppare le nostre idee cercando un contatto diretto con la nostra clientela, a cui proporremo progetti personalizzati e offriremo anche piccoli workshop in cui sperimentare la propria creatività.


Parteciperete a qualche evento creativo prossimamente?
- La nostra collezione è stata selezionata per la partecipazione alla “Mostra Mercato Artigianato d’Eccellenza” che avrà luogo a Lecce dal 21 al 24 Maggio 2015 nell’ex Chiesa di San Francesco della Scarpa. Ci stiamo preparando a questo evento con grande entusiasmo anche perché condivideremo questa esperienza con tanti bravissimi artigiani provenienti da tutta Italia.

Dove possiamo trovare e acquistare le vostre creazioni?
- Saremo innanzitutto felici di accogliervi a Lecce in occasione della Mostra Mercato. 
Il nostro laboratorio è a Bari ed possibile acquistare le nostre creazioni anche nel nostro negozio online su Etsy.

shop online - www.boccadirosa.etsy.com


E noi saremo felici di potervi raggiungere per toccare con mano le vostre meravigliose creazioni.

Grazie Claudia di averci concesso questa intervista.

Se avete voglia di leggere quelle passate, le trovate qui
Lasciate un commento per farmi sapere cosa ne pensate.

A presto.

6 commenti

Write commenti
27 aprile 2015 22:36 delete

Mi sono innamorata delle cosine da bimba...

Reply
avatar
28 aprile 2015 14:03 delete

Ciao, grazie di essere passata :) hai dato un'occhiata nel loro sito? troverai tante altre cose carinissime

Reply
avatar
28 aprile 2015 14:03 delete Questo commento è stato eliminato dall'autore.
avatar
Anonimo
AUTHOR
30 aprile 2015 15:12 delete

Ringrazio di cuore Nadia per avermi ospitato nel suo blog creativo.
La stima è reciproca :*
Claudia

Reply
avatar
30 aprile 2015 17:04 delete

Grazie a te Claudia della disponibilità e complimenti per il bellissimo lavoro che fate! ♥

Reply
avatar
2 maggio 2015 13:20 delete

amo il cucito e leggere di persone che come me amano anche la storia...mi avete affascinata! brave tutte...a presto ale

Reply
avatar

Lascia un commento..