Philosophy - Cosa vedere attraverso le pieghe della carta

09:30 4 Comments A+ a-

Philosophy - Vedere attraverso la carta - bynadialab

Se immagino la mia vita tra 10 anni, è così che vorrei vedermi: nel laboratorio della mia casa a piegare fogli di carta. Non so in quale città abiterò, spero nel frattempo di aver fatto un po' di viaggi, incontrato altre persone e culture, scoperto nuovi mondi creativi. Ma, con o senza dimora fissa, io sarò lì a creare origami. 
Il perché te l'ho scritto su una cartolina..

Storie di viaggi lontani.

Ogni simbolo arriva da lontano, nasce da sapienti mani che lo modellavano e legavano a riti importanti. 
Origami (dal giapponese Ori-Kami) vuol dire appunto piegare la carta. Ma il termine Kami, con un ideogramma diverso indica anche la spiritualità. 

Mi piace pensare di poter essere un po' vettore di antiche storie: riprendere quelle forme e raccontarti, tramite i miei gioielli, la leggenda della gru o di come la rana sia legata ai viaggiatori, la farfalla agli sposi.
Simbologie ancestrali arricchite da una fiaba moderna, la tua, di cui mi fai dono acquistandolo.

Philosophy - Vedere attraverso la carta - bynadialab

Danzare nella vita.

Poi abbiamo la carta, frutto della terra, che tramite una danza di pieghe a monte e a valle, diventa forma, leggera e imperfetta.
Ed è un attimo, riaprire il foglio e far ricominciare il ciclo vitale di trasformazione. Non c'è una fine. Per me è pura magia. O anche vita: ogni momento è diverso dal successivo, non sai cosa potrebbe accadere. In realtà potrebbe accadere di tutto. Momento unico e imperfetto, ed è ciò che lo rende speciale. Con l'alternarsi di gioie e difficoltà, poi tutto passa e lo scenario cambia ancora.

Philosophy - Vedere attraverso la carta - bynadialab

Leggerezza.

Sembra una contraddizione, parlare di vita e leggerezza insieme, invece credo che sia l'unica chiave che abbiamo, e riprendo la citazione più conosciuta per spiegarlo meglio:
"Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall'alto, non avere macigni sul cuore" - Italo Calvino
E cos'è una figura di carta se non una dimostrazione di tutto ciò? Leggera, inconsistente e mutevole. 

Ecco allora il mio manifesto, la philosophy scritta su una cartolina che potrai stampare: clicca con il tasto destro del mouse e salva l'immagine.
La troverai sempre nel menù in alto del mio blog "Cosa mi ispira"

Philosophy - Vedere attraverso la carta - bynadialab
Philosophy - clicca col tasto destro del mouse per salvare la cartolina e stamparla
Cosa ne pensi? E cosa vedi attraverso le pieghe della carta?
firma bynadialab

4 commenti

Write commenti
21 giugno 2017 11:18 delete

La carta è un elemento magico, versatile, creativo, nasce dalla natura e si trasforma in uno strumento insostituibile. E vogliamo parlare del profumo della carta? di un libro?
Complimenti per l'articolo, è poetico ma anche vero, e chi lavora con la carta "vede" le stesse cose che hai descritto bene tu. Un abbraccio Eli

Reply
avatar
22 giugno 2017 23:12 delete

Grazie Eli ^_^ sì, il profumo della carta è inebriante e basta quello per trasportarti in nuove storie.
Un abbraccio

Reply
avatar
ilaria
AUTHOR
27 febbraio 2018 21:54 delete

E' molto bello scoprire il significato delle parole. Anche per me la carta è bella da sentire al tatto e l'odore dei libri, che leggo solo in versione cartacea, è davvero speciale. In genere mi piace tutta bianca e colorata.

Reply
avatar
5 marzo 2018 18:18 delete

Anche io preferisco i tradizionali libri di carta, dove puoi immergerti nel profumo delle pagine oltrechè delle storie. La tecnologia per questo senso non mi prende, per quanto possa essere più comodo.

Reply
avatar

Lascia un commento..